Regione Lombardia, Comunità Montana, Provincia di Brescia, Comune di Odolo, Comune di Agnosine, Comune di Bione, Comune di Preseglie
G.S. Odolese Mtb Conca d'Oro
RAGNOLI È UNA FURIA ALLA CONCA D' ORO, STACCA TUTTI I CAMPIONI

La 13ª edizione della Conca d' Oro Bike è stata vinta da Juri Ragnoli e Michela Benzoni. Alle spalle di Ragnoli sono arrivati Ramon Bianchi e Johnny Cattaneo che allo sprint ha staccato Bettelli. 940 partenti, oltre 1.000 gli iscritti

Odolo (BS): La 13ª edizione della Conca d' Oro Bike porta la firma di un' astro nascente del firmamento della mountain bike, il 'quasi' 23enne bresciano Juri Ragnoli che oggi in Valle Sabbia ha fatto vedere di che pasta è fatto l' alto ed esile corridore di Serle, che difende i colori della Scott. Reduce da una forte delusione al Campionato Italiano, corso la settimana scorsa a Gualdo Tadino, oggi Ragnoli è arrivato a Odolo con una grande voglia di riscatto che si è trasformata sui pedali, in una prestazione di altissimo livello. Oggi senza ombra di dubbio è stato lui la 'stella' alla Conca d' oro ed ha oscurato le altre stelle più famose, Ramon Bianchi (2°), Johnny Cattaneo (3°), Pierluigi Bettelli (4°), Mirko Celestino (5°). In campo femminile affermazione della bergamasca Michela Benzoni che ha portato sul gradino più alto del podio, la maglia rosa-nero del Lissone Mtb.



L' appuntamento per l'edizione numero tredici della Conca d' Oro Bike era fissato alle ore 10:00 davanti al palazzetto dello Sport di Odolo, che come al solito ha ospitato la sede logistica della manifestazione allestita dal G.S. Odolese. La gara era inserita nella Coppa Lombardia Overland, Garda Challenge, Giro delle Regioni e per la prima volta anche nella Bresciacup. Espletate le pratiche burocratiche dell' iscrizione e del ritiro del pacco gara, 940 degli oltre mille bikers che si erano iscritti, si sono allineati per la partenza, sotto un cielo azzurro in una bellissima giornata con quasi diciotto gradi.

Quest' anno i bikers si sono schierati dietro i tappetini di Tagracer, la società bergamasca che quest' anno si è occupata del servizio di cronometraggio. Lo speaker Fabio Balbi prima dello start, come di consueto si è intrattenuto con i big. Spiccava la maglia tricolore di Mirko Celestino, affiancato dalle due Miss che hanno fatto da testimonial alla Conca d' Oro. C'era la Full Dynamix con Johnny Cattaneo e Ramon Bianchi che correva in casa e puntava alla vittoria, quindi Massimo De Bertolis che proprio qui a Odolo si era laureato Campione d' Italia. Ha raccontato che la sua nuova squadra, il team Autopolar Volvo Cannondale è una squadra tutta 'sua'. Con il main sponsor che è un grosso concessionario ubicato nel suo Trentino mentre Cannondale è lo sponsor tecnico che gli ha fornito il mezzo meccanico. Il team Scott era invece presente con il trio bresciano formato dall' esperto Pierluigi Bettelli e dai due neo elite Juri Ragnoli e Daniele Mensi, c'era anche il Lissone Mtb che schierava Luca Ronchi e Alessio Zamuner oltre a Michela Benzoni e Serena Calvetti (oltre ai forti amatori Milesi e Bonadei).



Il via è stato dato regolarmente alle 10:00 in punto e come succede da alcuni anni, come apripista c'era una Ferrari rossa. Il gruppo su asfalto è sceso verso la rotonda della provinciale per puntare diritto verso la salita che portava verso Preseglie. La prima parte del percorso, lungo 43 chilometri, prevedeva il trasferimento in discesa verso la pista di motocross del Galaello, la prima salita verso il Visello, una serie di saliscendi ed una seconda salita quella che portava verso la località Chiese.

Ai piedi di quest' ultima salita, dopo venti minuti di gara (10 km), dal sentiero sterrato sbucavano le maglie giallo-bianco-nere dei due 23enni della Scott Juri Ragnoli e Daniele Mensi, seguiti da ruota da Johnny Cattaneo (Full Dynamix) mentre ad una manciata di secondi inseguivano Nicolas Pettinà (Elettroveneta Corratec) e il campione d' Italia Mirko Celestino (Semperlux Axevo Haibike). Inseguivano a 18'' Ramon Bianchi (Full Dynamix), a 26'' Alessio Zamuner (Lissone Mtb) a 34'' Pierluigi Bettelli (Scott), a 40'' Cristian Cominelli (TX Active Bianchi), a 42'' Massimo De Bertolis (Autocar Volvo Cannondale) e a 46'' Marco Zappa (WR Compositi) che era in primo degli amatori. La corsa femminile era condotta da Serena Calvetti seguita a brevissima distanza dalla compagna di squadra Michela Benzoni.



Dopo aver scollinato i bikers iniziavano la discesa verso Gazzane e in località Mondarone, nell' ultimo tratto pianeggiante prima dell' inizio della salita verso Bione, dopo circa 19 chilometri al comando c'era la coppia Ragnoli - Cattaneo, inseguiti dal terzetto formato da Mensi, Bianchi e Celestino. Sulla salita c'era la grande scossa alla corsa, attacca Ragnoli che si portava da solo al comando mentre da dietro si scatenava anche il suo compagno di squadra Mensi che mettevano in difficoltà i più titolati Cattaneo, Bianchi e Celestino. A 2/3 della salita in località Bione (la salita proseguiva fino alla località Salto - dopo 24 km di gara) transitava da solo al comando Ragnoli seguito a soli 8'' da Mensi, mentre il terzo, Bianchi aveva già accumulato un distacco di  26''. Seguivano Cattaneo a 38'', Celestino a 1' 02'', Bettelli a 1' 34'', Cominelli a 1' 56'', Pettinà e Giupponi a 2' 06'', quindi a 2' 26'' Ronchi. Il primo amatore a passare era sempre Zappa.

Una volta arrivati in località Salto i bikers si sono lanciati in discesa verso Agnosine, lì al 27° chilometri, tramite la località Fontanì, si andavano ad immettere sull' ultima salita della gara, che portava verso il temuto Bertone (31° km di gara). Proprio ai piedi dell' ultima ascesa, con un passo che non lasciava ombra di dubbio sul nome del probabile vincitore, passava da solo al comando Juri Ragnoli, a mezzo minito lo inseguiva sempre il compagno di squadra Mensi che però aveva il passo meno fluido di quello di Ragnoli. A ruota di Mensi c'era Bianchi, nettamente più staccati gli altri. Cattaneo a 1' 32'', Bettelli e Celestino a 1' 50'', Giupponi a 2' 44'', Cominelli a 3' 22'', a 3' 52'' un quartetto formato da Zamuner, Ronchi, De Bertolis e Pettinà. Era poi la volta di Milesi, Zaglio e Zappa.



Gli ultimi 10 chilometri erano una marcia di avvicinamento verso Odolo, passando per S.Lino e per la località Calchere. Non vi sono stati colpi di scena e con merito, dopo 1:44:55 ha tagliato il traguardo trionfalmente Juri Ragnoli che commosso ha dichiarato :'Domenica scorsa sono tornato deluso da Gualdo Tadino e oggi avevo una grande voglia di riscattarmi, considerando il fatto che conoscevo benissimi il percorso. Le gambe giravano a mille e la vittoria è arrivata finalmente, la dedico alla mia squadra, alla mia famiglia e alla mia ragazza Claudia.' Dopo 1' 15'' tagliava il traguardo in seconda posizione Ramon Bianchi (Full Dynamix) anche lui bresciano e anche lui con una grande voglia di vincere la Conca d' Oro. Anche quest' anno non ci è riuscito e a  fine corsa un pò deluso ha dichiarato :'Come al solito siamo partiti a mille all'ora e io che non sono più un ragazzino, le patisco queste partenze. Mi sono rifatto da metà gara in poi ma obiettivamente Ragnoli non sono mai riuscito a raggiungerlo ed ha vinto meritatamente. Ci riproverò l' anno prossimo.'



Quindi dopo 1' 51'' c'è stata una volata tra il bergamasco Johnny Cattaneo e Pierluigi Bettelli (Scott) con i giudici che hanno assegnato il terzo gradino del podio al corridore della Full Dynamix.Un peccato per Bettelli che abita a due passi da Odolo e ci teneva a salire sul podio assieme ai primi due pure loro bresciani. Terminato lo sprint tra questi due bikers, tagliava il traguardo anche la maglia tricolore di Mirko Celestino (Semperlux Axevo Haibike). Completavano la top ten : Mensi, Giupponi, Cominelli, De Bertolis e Ronchi. I primi tre amatori a tagliare il traguardo erano Riccardo Milesi (13°); Marco Zappa (14°) e Massimiliano Leali (15°).

Doppietta del Lissone Mtb nella gara femminile con la vittoria finale conquista dalla bergamasca Michela Benzoni che ha fermato i cronometri di Tagracer sul tempo finale di 2:11:43, seconda a 2' 26'' la giovane azzurra Serena Calvetti. Le ragazze del Lissone vestono la casacca rosa-nera a differenza dei maschi che hanno il completo verde-nero. Terza a circa 16 minuti Chiara Mandelli del Axevo Bike & Fun.

La gara è stata ripresa dalle telecamere di Mtb Granfondo e di Pianeta Giovani. Il prossimo impegno del GS Odolese è fissato all' inizio di giugno con la 24 Ore del Lago d' Idro.

 

Aldo Bertoni - 08 maggio 2011

Foto: Andrini Enrico

 

©Copyright 2018-2019 A.s.d. G.S. Odolese Mtb Conca d'Oro PI:01750470989 | contattaci | privacy - informativa cookie | progetto grafico Ideattiva - Cms Evolution